Pages Navigation Menu

RECORD DI VELOCITA’ – consiglio comunale del 2.7.2015

Adolescenza-Letà-degli-Elefanti-in-Equilibrio-Su-un-Filo-QUADRATO-300Siamo sul filo del numero legale: oltre a Bagozzi, Marson, Prefumo, mancano Addis, Arboscello, Benvenuto, Demontis, Fresco, Parino, Pongiglione.
Iniziamo con l’interpellanza sugli immobili sfitti, firmata con Arecco e Pongiglione. La illustro io.

Ricapitolando velocemente: “Salviamo il paesaggio” (cui aderiamo noi e il gruppo di Pongiglione) chiede ai comuni un censimento degli immobili sfitti.

Il lavoro doveva essere svolto gratuitamente (previa stipula di assicurazione) da studenti dei geometri, come concordato da Di Tullio con Arecco insegnante e con la preside dell’istituto tecnico.
Non se ne è piuù saputo né fatto niente. Dai giornali abbiamo appreso che lo stesso lavoro è stato affidato invece a IPS. Abbiamo interpellato, circa un anno fa, e ci è stato risposto che si trattava di un lavoro più complesso, dal costo stimato di circa 34.000 euro.
Ora, a distanza di un anno appunto, vorremmo sapere che ne è stato: cifre spese, risultati, e se saranno resi pubblici.

Di Tullio dice che lo studio è pronto e sarà illustrato in Commissione.

Lo ringrazio della telegrafica risposta, rimando le considerazioni nel merito a tale seduta, quando ci sarà, sperando che sia presto. E ci attiveremo in tal senso.

Si parte con la pratica di retrocessione di esproprio. Il terreno si trova in via Quintana, dice Di Tullio, nelle aree ex-Fiam.

Passa con 18 sì fra cui i nostri. Si astengono Arecco, Santi, Romagnoli e Bussalai.

Si passa alla variazione di bilancio. Nel frattempo arriva il Sindaco.

Martino recita la litania dell’elenco. Ribadisce che destinare l’avanzo di amministrazione alla piscina è un indirizzo politico.

Nessun intervento né dichiarazione di voto. A che pro?

sorpresa-comparazione-assicurazione-autoC’e’ però la sorpresina. Abbiamo solo 16 sì, qualcuno in maggioranza non ha votato, ed essendoci degli assenti… I no sono 6, noi più Arecco, Santi, Romagnoli, Bussalai.

Con soli 16 sì non abbiamo l’immediata eseguibilità.

Martino dovrà aspettare dieci giorni per avviare l’amata piscina.
Si passa alla strada da spostare per far fare due villette.

Lirosi illustra. Anche lui apprezza l’ipogeo che rispetta l’ambiente. Io un po’ meno.

Aschiero si esprime a favore.

Io ribadisco il mio no, non tanto per la strada ma per le villette. E se concedere la strada significa far costruire le villette… il diniego si impone.
Il mio no produce quel minimo minimo di maretta. Zunino precisa di votare a favore ma di avere qualche preoccupazione sul tracciato della strada alternativa.

18 sì e solo i nostri 2 no. Astenuto Arecco.

Un’oretta di Consiglio ed è già finito tutto.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *